venerdì 4 maggio 2018

Dubbi su eventi sismici dovuti a nuove centrali geotermiche

Nell’immagine la localizzazione esatta (perfettamente coincidente con la centrale di Sesta), fornita dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, del terremoto che martedì 1 maggio ha spaventato la popolazione di Montecastelli e dell’area circostante fino a notevole distanza.
Come comitato del territorio non possiamo non manifestare la nostra preoccupazione circa gli effetti che provocherebbe sollecitare questa zona con altre centrali a reiniezione ad alta pressione  la cui attività si sommerebbe a fenomeni come quello che appena ha allertato la popolazione

mercoledì 11 aprile 2018

Magma tenta di appropriarsi di Montecastelli Pisano

Presentato un altro progetto di centrale con una nuova procedura di Valutazione di Impatto Ambientale  alla Regione.



Il 10 aprile sul sito della Regione Toscana è stato presentato un progetto per la realizzazione di una centrale geotermica da 10 Megawatt nell’area di Qualtra, esattamente dove erano già stati previsti, ma mai realizzati, pozzi di ispezione profonda per la ricerca di fluido geotermico.
La società Magma è riuscita, forte di un decreto regionale pubblicato sul BURT lo scorso 4 ottobre, a presentare così  una richiesta di sfruttamento della risorsa geotermica anche senza aver direttamente realizzato neanche un pozzo di ispezione e avvalendosi delle informazioni sul potenziale geotermico della zona, già note solo per fonte bibliografica.



Abbiamo 60 giorni di tempo per presentare osservazioni a questo nuovo progetto che in realtà si somma a quello dei pozzi di ispezione, per il quale il Comune di Castelnuovo ha già depositato ricorso presso il Tar, e per il quale avevamo già fatto le nostre osservazioni.

Di seguito il link al sito regionale dove compare il progetto appena descritto:
http://www.regione.toscana.it/-/progetti-sottoposti-a-procedura-di-valutazione-di-impatto-ambientale

sabato 3 febbraio 2018

Graziella Green Power annuncia l'imminente centrale Geotermica

Graziella Green Power annuncia un cambiamento societario e l’imminenza della centrale Castelnuovo :
(ANSA) - FIRENZE, 31 GEN - Graziella Green Power ed Engie, attraverso Storengy ed Engie Italia, hanno siglato un accordo per la realizzazione di un impianto geotermico a emissioni zero a Castelnuovo Val di Cecina (Pisa), i cui lavori inizieranno nel 2019. Il fluido geotermico prelevato dal sottosuolo, dopo aver generato energia elettrica, verrà totalmente re-immesso nello stesso sottosuolo insieme a gas non condensabili (Co2 e altri), senza emissioni nell'atmosfera. A pieno regime l'impianto, a basso impatto visivo e senza torri di evaporazione, produrrà intorno ai 40.000 MWh annui, sufficiente per fornire energia elettrica a 14.000 famiglie. L'accordo è stato sottoscritto presso la sede di Confindustria Firenze, e una volta ottenute le autorizzazioni amministrative inizieranno le opere civili e le trivellazioni: Engie Italia si occuperà di project management e gestione degli impianti, Storengy si occuperà delle trivellazioni e delle attività di geoscienza, e Graziella Green Power fornirà il proprio supporto nell'esplorazione del sottosuolo e nelle attività di trivellazione, facendosi parte attiva sul territorio nelle attività di project e site management. (fonte: ansa.it ).


MONTECASTELLI VIVA ribadisce la sua posizione, qui di seguito trovate l'intervista radiofonica:

pagina web dell'intervista: http://www.controradio.it/podcast/geotermia-non-vogliamo-cavie-umane-alla-sperimentazione-nuove-tecnologie/ .

venerdì 19 gennaio 2018

Esito votazioni comitato Montecastelli Viva Onlus

Nel fine settimana fra il 13 e il 14 gennaio, a Montecastelli Pisano, dopo l’assemblea, i promotori del comitato Montecastelli Viva Onlus si sono espressi tramite votazione per eleggere il nuovo consiglio direttivo. Lo spoglio ha confermato un afflusso di poco oltre il 60% degli aventi diritto, che hanno eletto gli undici del consiglio direttivo per il triennio 2018/2020. In attesa che siano distribuite le cariche interne al consiglio si rendono noti i nominativi degli eletti: Matteo Amodeo, Claudio Bacci, Philipp Bonhoeffer, Margherita Bosio, Tamara Carli, Gianluca Giorgi, Giovan Pasquino Martignoni, Chiara Mezzedimi, Antonio Moni, Katiuscia Montagnani, Nicolò Zuccaro.
I neoeletti ringraziano per la fiducia accordata quanti si siano recati alle urne per esprimere la propria preferenza, ma, nello stesso tempo, vogliono comunicare la propria gratitudine anche a tutti quei promotori che si sono adoperati perché le attività dell’assemblea e delle votazioni potessero svolgeresi al meglio. La loro disponibilità personale per tenere aperto il seggio e assistere alle operazioni di spoglio è stata preziosa. Ancora una volta questa piccola comunità ha dimostrato di saper lavorare insieme. Grazie a tutti.

sabato 7 ottobre 2017

Zone non idonee allo sfruttamento geotermico

Il 29 settembre il comune di Castelnuovo Val di Cecina ha risposto alla richiesta della Regione Toscana di indicare le zone del proprio territorio non idonee allo sfruttamento geotermico. Lo scopo dovrebbe essere quello di aiutare le istituzioni ad elaborare (anche se con grande ritardo) una politica di sviluppo economico che sia razionale e rispettosa degli interessi dei cittadini.
Il documento del comune presenta, oltre ai dovuti allegati tecnici, la delibera in cui si sancisce la non idoneità alla costruzione di centrali geotermiche dell’isola amministrativa di Montecastelli.
Si tratta in realtà di una ennesima conferma di quanto già stabilito dall articolo 49 del Regolamento Urbanistico e il fatto che la non idoneità sia riferita ad un’area così limitata e già diversamente valorizzata, dovrebbe essere di per sé conferma di quanto già così Castelnuovo con il suo territorio contribuisca allo sfruttamento della risorsa geotermica. Il comitato Montecastelli Viva si augura che questo documento venga considerato dalla Regione come valido strumento per un’amministrazione equilibrata del territorio.

sabato 23 settembre 2017

Succede in BAVIERA

Su un autorevole quotidiano tedesco, il Suddeutche zeitung, è comparsa la notizia della chiusura, da parte delle autorità, della centrale geotermica di Poing, un centro a pochi chilometri da Monaco di Baviera. Si tratta di un impianto a ciclo binario chiuso, dunque a reiniezione totale, in funzione fin dal 2012.
La decisione è stata presa di conseguenza al notevole allarme diffusosi tra la popolazione locale dopo una scossa sismica, di magnitudo apparentemente poco significativa (2.4), verificatasi il 9 settembre, fenomeno che precedentemente era stato registrato anche alla fine del 2016.

Viene da pensare che anche in Germania ci siano dubbi sulla sicurezza della tecnologia della totale reiniezione per le centrali geotermiche.

Si veda: http://www.sueddeutsche.de/muenchen/poingpliening-bayernwerk-ag-schaltet-nacherdbeben-geothermie-ab-1.3662232

mercoledì 20 settembre 2017

Merenda di Fine Estate - Montecastelli Pisano


Sabato 16 settembre presso gli impianti sportivi di Montecastelli Pisano si è svolta la “Merenda di fine estate”, evento organizzato dal comitato Montecastelli Viva con il patrocinio del Comune di Castelnuovo Val di Cecina e in collaborazione con l'associazione culturale La Torre e la Pro loco Il Piazzone di Castelnuovo. 
Nonostante le incertezze metereologiche, la partecipazione di pubblico è stata apprezzabile nel numero e decisamente generosa nelle offerte, tanto che è stato possibile raccogliere quanto necessario per far fronte alle ultime spese in bilancio, ovvero i pagamenti relativi alla realizzazione delle osservazioni integrative del progetto di centrale geotermica sperimentale denominato CASTELNUOVO.
La serata è stata animata dall'estrazione dei 51 premi della lotteria, che si è svolta alle 18:30, alla presenza del sindaco Ferrini.
La buona riuscita dell'evento è merito di quanti hanno collaborato a vario titolo alla sua realizzazione. A queste persone va il ringraziamento sincero del consiglio del comitato Montecastelli Viva Onlus: grazie, dunque, a chi ha lavorato in cucina, a chi ha allestito l'area presso gli impianti sportivi, a chi ha organizzato la lotteria e, ovviamente, a chi ha donato i premi in palio e a chi ha dimostrato il proprio sostegno acquistando i biglietti.