sabato 29 luglio 2017

A Montecastelli: prima l'assemblea poi la festa

Sabato 22 luglio 2017, nei locali delle ex scuole di Montecastelli Pisano - Castelnuovo Val di Cecina, ha avuto luogo l'assemblea dei promotori del comitato Montecastelli Viva. In tale occasione i membri del consiglio direttivo hanno avuto modo di comunicare ai presenti quanto è stato da loro realizzato negli ultimi mesi e in particolare hanno riferito circa lo stato dell'arte dei due progetti di ricerca geotermica che insistono sull'area montecastellina. In particolare, per quanto riguarda il permesso di ricerca Mensano, il Consiglio del Comitato ha spiegato come, dal momento che la Giunta della Regione Toscana ha confermato la compatibilità ambientale del progetto di ricerca (che prevede perforazioni presso il podere Qualtra), il Comune di Castelnuovo abbia avviato il ricorso al TAR,
sostenuto in questo percorso anche dalla disponibilità di altre associazioni del territorio.  Per quanto, invece, riguarda il progetto ministeriale per la centrale pilota (presso il podere Casanova) è stato reso noto che ancora il ministero dell’Ambiente non si è espresso sulla compatibilità ambientale dell’opera, ma che, nel frattempo, entro RETE GEOTERMICA TOSCANA SRL). Tale attività è stata nuovamente affidata ad uno studio legale con il supporto peritale di un architetto e di un geologo, motivo per cui i presenti sono stati invitati a sostenere con la generosità di sempre il relativo impegno economico.
Nell’occasione il sindaco Ferrini ha confermato il proprio impegno nell’indicare alla Regione (nei termini stabiliti) le aree che nel comune di Castelnuovo Val di Cecina non risultano idonee all attività geotermica L’Assemblea è stata l’occasione per rinnovare l’invito alla partecipazione alla festa del vino IGT MONTECASTELLI del giorno 23 Luglio, un evento che ha permesso a MONTECASTELLI VIVA di promuovere i prodotti del
 territorio che ha a cuore, ma soprattutto di vivacizzare il paese grazie al curato allestimento e alla buona partecipazione di visitatori che ha portato soddisfazione ai produttori partecipanti. il 28 di questo mese saranno depositate presso il Ministero le risposte alle controdeduzioni della società proponente (ora denominata